Prevenire il raffreddore mangiando

Close-up portrait of a child wiping his nose
raffreddore – Salute-Nutrizione.it

È stato già dimostrato all’inizio degli anni 2000 – precisamente in una pubblicazione del 2001 su FASEB Journal –  che un deficit nutrizionale, in persone infettate da un virus, consente la mutazione del virus stesso in un suo “simile” più letale e più capace a diffondersi. Questo vale per tutti i virus, dal banale raffreddore, all’ HIV e all’ Ebola.

Queste conoscenze ci hanno permesso di riflettere e ci hanno dato spunto per comprendere il perché delle epidemie influenzali. 

lo studio del 2001 riguardò un gruppo di topi, con deficit di Selenio (Se), messi alla prova con l’influenza A Bangkok (H3N2). I risultati dimostrarono che la carenza nutrizionale era uno dei fattori che aumentava la suscettibilità dei topi all’infezione influenzale. Perciò, un deficit subclinico di Selenio, che quindi non provoca evidenti malattie da carenza del minerale, consente al virus umano dell’influenza di trasformarsi in una forma più virulenta e di infettare più facilmente altre persone.

Questo aspetto è stato evidenziato anche per la Vitamina C. Un articolo pubblicato sul Journal of Nutrition, ha evidenziato non solo che la carenza di Vitamina C può favorire le complicanze polmonari dell’influenza, ma che la stessa carenza ha anche una interferenza metabolica sull’organismo, attivando il fattore nucleare NF-kB, un  fattore di trascrizione che svolge un ruolo primario nella regolazione della risposta immunitaria, nell’infiammazione e nella proliferazione cellulare.

L’apporto di minerali e vitamine adeguati sembra quindi essere fondamentale per la difesa antivirale. La carenza di Zinco (Zn), per esempio, causa severe disfunzioni immunitarie e facilita l’insorgere di infezioni virali, infatti, da esso dipende l’attività di alcuni enzimi specifici, ma ha anche azione antiossidante ed anti-infiammatoria.

In relazione all’infezione da HIV, invece, già alla fine degli anni ’90 si era venuto a conoscenza che una carenza di vitamine e minerali (A, E, B6, B12, C, carotenoidi, Se e Zn) contribuiva alla patogenesi dell’ HIV.

Il messaggio

Chi non raggiunge i livelli minimi di assunzione di Selenio, di Zinco o di Vitamina C nella propria dieta rischia di diventare non solo serbatoio di virus che possono trasmettersi a chi si nutre correttamente, ma anche focolaio di trasformazione di virus mutanti.

L’educazione all’uso di frutta e verdura e la corretta integrazione minerale e vitaminica diventano quindi supporti potenti per il controllo delle epidemie influenzali.

Consigli alimentari contro il raffreddore e l’influenza

L’uso di particolari costituenti vegetali, come i fitofenoli del mirtillo rosso contenuti in 450ml, oppure 250g di broccoli al giorno, sono in grado di controllare molti sintomi influenzali e potenziare le difese immunologiche e le capacità difensive delle cellule di superficie delle mucose respiratorie.

Ma abbiamo anche a disposizione:

  • Agrumi ricchi di vitamina C in grado di prevenire un eccessivo accumulo di muco a livello delle vie respiratorie.
  • Aglio ricco di fitonutrienti con proprietà antibiotiche e antivirali, l’allicina.
  • Cipolle, i flavonoidi presenti lavorano in sinergia con la vitamina C contenuta negli agrumi per contrastare i batteri.
  • Zenzero, mangiare un pezzetto di zenzero fresco aiuta ad attenuare il bruciore del mal di gola.
  • Verdure fresche, contribuiscono ad arricchire la nostra alimentazione di vitamine e sali minerali.

 

Fonti:

Beck M.A. et al (2001) FASEB Journal Jun;15(8):1481-3.
Li W. et al (2006) Journal Nutrition Oct;136(10):2611-6.
Prasad A.S. et al (2008) Molecular Medicine May-Jun;14(5-6):353-7.

Semba R.D. et al (1999) British Journal of Nutrition Mar;81(3):181-9.
Nantz M.P. et al (2013) Nutrition Journal Dec 13;12:161
Riso P. et al (2014) International Journal of Food Science and Nutrition Feb;65(1):106-11.

Prevenire il raffreddore mangiando
Tagged on:             

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *